Avere la coda di paglia

Chi ha la coda di paglia sa di aver combinato qualcosa, non ha la coscienza tranquilla e, di conseguenza, è sempre sospettoso per timore di essere scoperto; con lo stesso significato è avere/nascondere uno scheletro nell'armadio.

L'origine di questa espressione non è sicura. Alcuni dicono che l'espressione deriva da una favola, in cui una volpe che aveva perso la coda, per la vergogna, se ne sarebbe messa una finta (=posticcia) di paglia. Molto più convincente la ricostruzione che fa riferimento alla pratica medievale di umiliare gli sconfitti o i condannati attaccando loro una coda di paglia, con la quale dovevano girare per la città a rischio che qualcuno gliela incendiasse come gesto di ulteriore scherno. La coda naturalmente rappresenta il simbolo del degrado dallo status di persona a quello di animale. Questa origine sembra spiegare i diversi stati d'animo che caratterizzano chi ha la coda di paglia: la consapevolezza del proprio errore, la vergogna e la diffidenza verso gli altri che possono rendere pubblica la colpa, rendendo più pesante il senso di umiliazione.  
Un episodio storico è quello del Trecento (e raccontato da Galvano Fiamma nella sua cronaca intitolata Manipulus Florum): i prigionieri pavesi (=cittadini di Pavia), sconfitti dai milanesi, furono cacciati dalla città con una coda di paglia attaccata in fondo alla schiena.
21 Ağustos 2019
$17.00
USD/saat

Alessandra Pavanello

$17.00
USD/saat
Flag
İtalyanca
globe
İtalya
time
1
Konuşur:
İtalyanca
Ana Dil
Mi chiamo Alessandra, sono nata e vivo a Padova, una città a 30 km da Venezia, ricca di storia e cultura. Sono laureata in Lettere classiche e storia antica, in particolare in archeologia romana. Ho lavorato come archeologa e come restauratrice. Ho fatto un corso di didattica dell'italiano a stranieri per perfezionare la mia preparazione nell'insegnamento della lingua italiana come L2/LS. Collaboro con un istituto privato insegnando italiano a stranieri in classe e privatamente, in presenza e on line. Nelle mie lezioni possiamo parlare di diversi argomenti e situazioni. Mi piace approfondire vari aspetti della cultura italiana, in particolare la storia e l'arte, ma possiamo parlare anche di attualità e curiosità. Possiamo iniziare leggendo un articolo o un brano che ti interessa. Sicuramente rifletteremo insieme sulla grammatica, ma faremo soprattutto esercizio di conversazione.
Flag
İtalyanca
globe
İtalya
time
1
Konuşur:
İtalyanca
Ana Dil
Mi chiamo Alessandra, sono nata e vivo a Padova, una città a 30 km da Venezia, ricca di storia e cultura. Sono laureata in Lettere classiche e storia antica, in particolare in archeologia romana. Ho lavorato come archeologa e come restauratrice. Ho fatto un corso di didattica dell'italiano a stranieri per perfezionare la mia preparazione nell'insegnamento della lingua italiana come L2/LS. Collaboro con un istituto privato insegnando italiano a stranieri in classe e privatamente, in presenza e on line. Nelle mie lezioni possiamo parlare di diversi argomenti e situazioni. Mi piace approfondire vari aspetti della cultura italiana, in particolare la storia e l'arte, ma possiamo parlare anche di attualità e curiosità. Possiamo iniziare leggendo un articolo o un brano che ti interessa. Sicuramente rifletteremo insieme sulla grammatica, ma faremo soprattutto esercizio di conversazione.
¡Día de muertos! :)
Alejandra Piña
16 Ekim 2019
Online Teaching; Even More Creative Style!
Mats Jsn Swedish/Danish Teacher
16 Ekim 2019